Seo Guru

Il nuovo Digg sfida Twitter

Sulla nuovissima versione di Digg sfilano followers e following ad imitazione del celebre servizio internazionale di microblogging.

digg

I vecchi ‘digg’ assomigliano ai retwetts, lo stream è assai più complicato di quello cui ci aveva abituato la vecchia interfaccia del celebre social per le notizie americano.

Prima la home page privilegiava inequivocabilmente i digg più votati, vale a dire quella manciata di notizie ultraquotate in tutto il web.

Ora l’attenzione torna a spostarsi sull’interazione degli utenti e sul lavoro di networking interno al sito: ogni voto incide sullo stream individuale e viralizza la submission del nostro contatto/amico/follower.

Insomma, una piccola sfida a Twitter, secondo me. Molto interessante, anche.

Perchè se il noto microblog ha dalla sua dei numeri impressionanti e difficilmente raggiungibili, dalla parte di Digg c’è una più storica connessione con gli attori grandi e piccoli dell’internet marketing: e non ha caso proprio Digg prevede l’importazione diretta dei feed, funzione per la quale Twitter ancora ‘tollera’ l’ingerenza di apps esterne.

Insomma, qualcosa di grosso potrebbe essersi mosso, e il vecchi gigante del newsmastering sembra aver puntato, finalmente, sull’innovazione, senza rinunciare al gusto della sfida.

Anche se si tratta di ‘copiare’ giganti del microblogging come Twitter e Friend Feed.

Complimenti!

Non mi resta che invitarvi a seguirmi sul nuovo Digg: anche qui vige la massima sacra, “I follow back asap”.

😉



Aggiungi un commento