Seo Guru

SEO per FaceBook

Ieri stavo dando uno sguardo al mio contatore, cercando di soppesare le varie statistiche. Un dato ormai permanente mi costringe a postare due righe su FaceBook, sito-tormentone che ha raggiunto perfino i media tradizionali, come Tv e carta stampata, e fa parlare di sè fin troppo.
Seo Guru ottiene i suoi accessi prevalentemente da Google, ovviamente. In ogni caso il 40 per cento dei visitatori non ha referrer, come spesso capita. Persone che navigano con i cookie disabilitati e webmaster che magari hanno messo il sito tra i “Preferiti” del browser, per venire a segnalare i loro siti nella directory per esempio.

Del restante 60 per cento un buon 40 per cento viene dai vari motori di ricerca. Oltre  a Google vedo che Live e Yahoo sono quasi alla pari, si prevalgono a vicenda a seconda del periodo.
Il 20 % rimanente viene da ‘altri siti web’. Tra questi il più generoso è proprio Facebook.

Ora, so benissimo che sarebbe pure il caso di analizzare meglio questi accessi, visto che se ne potrebbero trarre diverse, di indicazioni utili. E si parlerebbe di altri social, che costituiscono in generale la maggior fonte di accessi di questo sito, se si esclude Google.

Ma tra questi Facebook è ormai prepotentemente il referrer più prolifico, quindi mi sento in dovere di scrivere almeno queste due righe.

Perchè temo che anche i blogger più restii ad interessarsi a FB dovranno in qualche modo iniziare ad occuparsene.

LoL

Facebook viene ampiamente indicizzato in Google, ed è uno dei primi domini al mondo  quanto a numero di pagine in archivio.

FaceBook on Google

Segno che se qualcuna di queste pagine punta al vostro sito potreste addirittura trarne un minimo di vantaggio.

SEO su Facebook

Devo dire che la diffidenza dell’ambiente SEO per il fenomeno FaceBook è, almeno in Italia, quanto mai evidente. Questa ‘scarsa attenzione’ deriva dalla diffusione ‘generalista’ che questo social ha avuto, e dalla conseguente difficoltà di profilazione dei contatti, in mancanza dei classici valori algoritmici a cui siamo sicuramente tutti abituati. D’altra parte FaceBook con il suo ajax e le sue URL ultra-parametriche non è certo stato pensato per Google, e questo probabilmente ha alimentato lo scetticismo iniziale.

A distanza di qualche mese dal boom solo i marketer hanno veramente colto i vantaggi di operare su FaceBook, proprio per la tipica attitudine di cesellamento della comunicazione pubblica a fini promozionali, e per la capacità, insomma,  di ‘generare nicchie’ di traffico in qualunque frangente.
markettari
E le serp sono intasate di post nei blog e di 3D nei forum sugli aspetti ‘sociologici’ del traffico web presente su social ‘delle facce’. Ma la maggior parte dei seo blog ha taciuto, tutto sommato, e salvo alcune considerazioni generali non si trovano – come ci si poteva aspettare – ‘guide’ o ‘how-to’ tecnici orientati ad ottimizzare la promozione su FaceBook.

Prima di addentrarmi finalmente nel mio contributo in tal senso, però, voglio citare alcuni blog a riprova di quanto dico.

La diffidenza dei SEO tecnici (italiani) per FaceBook si può notare in un post di Fabio Dall’Orto (n.d.r. Non più online, in questo momento), dell’ottobre scorso. Non tanto per quanto riguarda quello scritto dall’autore, che anzi mi sembrava interessato e attento, ma più che altro nei commenti al post, in cui si trovano alcuni nomi noti nel settore.
Diffidenza, comunque, non disinteresse.

Del resto la stessa diffidenza era stata segnalata in un altro blog, BufferOverFlow, che invece tentava, sempre nell’ottobre 2008, di addentrarsi negli aspetti ‘tecnici’ della possibile promozione su FaceBook.

L’autore di quel post scopriva – contemporaneamente al sottoscritto – che le Pagine di FaceBook sono il mezzo più appropriato per sfruttare quel social a fini SEO.

Dico ‘contemporaneamente al sottoscritto’ perchè i miei test di ‘prova’ sono partiti fin da subito in apparente contro-tendenza, e mentre molti facevano gruppi io pubblicavo fan-page.
In parte proprio per i motivi di ‘URL’ nominati da BufferOverFlow, ma anche perchè mi sembravano contenuti meno fastidiosi e impegnativi da gestire.

A distanza di qualche mese direi che altri motivi si sono aggiunti a questo, NON ULTIMO il fatto che lo stesso regolamento di FaceBook invita ad usare proprio le Pagine per promuoversi sul social, laddove invece non ama gruppi aziendali tendenti allo spam o peggio ancora fake profilati ad hoc, in funzione di un sito terzo.

Naturalmente anche i Gruppi vanno coltivati, ma lo strumento ideale per la promozione aziendale dovrebbe essere una pagina-fan, eventualmente affiancata da un Gruppo e sostenuta dai profili individuali dei titolari e degli addetti del loro ufficio-stampa.

I contributi migliori sono comunque stati prodotti da professionisti orientati al marketing, anche per quanto riguarda aspetti più o meno tecnici legati a FaceBook e al suo uso a fini promozionali.

Tra tanti cito sicuramente l’istant-blog aperto da Roldano De Persio, FaceBookMarketing.info, che si attesta certamente come uno dei più attenti e lungimiranti, essendo in grado di postare notizie su moltissime delle apps e delle funzioni implementate dal social.
Ma voglio citare anche la sezione aperta su Web Marketing Forum, dedicata proprio a FaceBook (e animata dal buon Cionfs, con guide e test di vario tipo).

Link da FaceBook e le apps

La mia inutile e pallosissima premessa voleva semplicemente introdurre un paio di indicazioni e un paio di link verso apps che potrebbero migliorare gli effetti di FaceBook sulla vostra promozione e sul vostro posizionamento.

Niente di fantascientifico, visto che molti già usano queste features e che in ogni caso non parlerò (non in questo post) del più famoso FaceBook Connect.
Volevo invece menzionare delle apps che ritengo in qualche modo utili per la personalizzazione dei vostri contenuti su FB e – perchè no? – per la trasmissione di valori positivi ai vostri stessi siti, proprio tramite i contenuti pubblicati sul social.

Il pagerank da FaceBook?

PR da FaceBook

Memorable Web Address

Memorable Web Address

Questa apps offre semplicemente un servizio di URL redirecting, dandovi la possibilità di ottenere indirizzi web ‘facili da ricordare’ (e diffondere) per i vostri contenuti FaceBook.
Memorable Web Address può essere aggiunta tanto ai vostri profili personali quanto ai gruppi e alle pagine-fan. Forse non vi aiuterà direttamente nel posizionamento del vostro sito, ma direi che potreste pensare di utilizzarla per rafforzare i vostri brand (o i brand dei vostri clienti). Anche perchè c’è ancora molto spazio per la registrazione (gratuita) dei redirect, e forse potreste ancora trovare libere le chiavi che più vi interessano.

Intanto perchè non diventate fan di Seo Guru su Facebook?

Ecco l’indirizzo: http://companies.to/seo/

Cool SEO

FBML: l’html su facebook e i link

Finalmente qualcosa di utile. Sappiamo che i link messi su FB sono tutti provvisti del loro bel no-follow. Allora che si fa?
Si aggiunge del codice html, con dei link fatti come ci piacciono a noi (più o meno).
Ci sono diverse applicazioni. Profile HTML vi consente di aggiungere un box html al vostro profilo, per esempio. La grandezza dei box è limitata, e il codice che viene creato viene comunque ‘sporcato’ da FaceBook. Ma – almeno ai miei occhi distratti – il no-follow non viene aggiunto.

Profile HTML

Inoltre potete aggiungere immagini con pulsanti ed elementi come liste di link e cose del genere (per aggiungere flash però dovrete usare apps diverse). Purtroppo Profile HTML consente un solo box per profilo, e non funziona nei gruppi e sulle fan-page.
Quindi potete usare in contemporanea My HTML per aggiungere un secondo box html personalizzato.

My HTML

Funziona come Profile HTML, ed ha gli stessi limiti.

FBML Statico invece permette diversi box contemporaneamente ed è l’apps che potrà servirvi per aggiungere i vostro codici html sulle pagine-fan.

FBML Statico

Ciao !!!

Torna all’indice del corso online sul social media marketing.

seo facebook



Discussione

  •     Stefano Caldana   -  

    Bello e compliementi…
    Dopo una lettura veloce su queste applicazioni un paio me le sono già utilizzate, grande

    ciao ste

    esteban su Giorgiotave.it

  •     Seo Guru   -  

    😉

    Esteban!!!

    😀

    E’ assolutamente un piacere leggerti qui !!

  •     zanna86   -  

    Ciao Fabio…..

    alcune prove me le ero già fatte qualche mesetto fa e volevo condividerle:

    -lo spazio per le informazioni su di sè (appena sotto la foto) è molto utile. Una breve frase o qualche keyword aiuta a posizionarsi nelle ricerche all’interno di facebook.
    Per esempio in molti mi conoscono col nick zanna86…mi è bastato inserirlo in quel campo per rientrare nei risultati di ricerca per quella key..!

    -se si ha un profilo non pubblico è utile creare una FAN Page e inserire tramite FBML un link al proprio sito. Google , che non ha accesso al nostro profilo privato, vedrà una pagina (come quelle che vediamo noi per utenti non nostri amici) con all’interno un link alla FAN Page…e la FAN Page conterrà il link al nostro sito…..chi lo sà…magari google seguirà proprio questo percorso!Non che porti chissà quali benefici..ma male di certo non fa!

    Prendendo spunto dall’articolo di Fabio……i miei utenti potranno iscriversi al mio sito direttamente dal mio profilo su facebook!

    Ecco qui il profilo di cui sto parlando: http://it-it.facebook.com/contatti.msn

    CIAO

  •     zanna86   -  

    Ma….il tipo di pagina che si sceglie è uguale???io ho una pagina prodotto ben posizionata (in facebook) e una pagina negozio che non compare nemmeno nei risultati di ricerca (e si che nella pagina negozio ho iscritti quasi 6 volte più utenti!)!

    Le vostre pagine che tipo di pagine sono?come sono messe nelle ricerche?

  •     Seo Guru   -  

    Ciao Zanna.

    Per il primo commento: anch’io ho un profilo privato su FB, e in questo senso uso MyHtml e ProfileHtml solo per i miei contatti – che magari conoscono prima il ‘Guru’ e solo dopo il mio nome vero.
    O viceversa, per divertire le mie amicizie che possono voler curiosare nel blog di un ‘vecchio amico’.

    Per il secondo commento direi che le pagine non sono tutte uguali
    Intanto perchè le ‘classifiche’ dei risultati sono diverse.
    E’ chiaro che occorre scegliere la tipologia che più si addice al proprio caso (‘Sito web’ e ‘Prodotto’, per esempio. Ma ce ne sono diverse interessanti…).

    Delle varie pagine che ho fatto su FB quella di Seo Guru è la più deserta.
    🙁

    Ciò non toglie che sia ben indicizzata in Google.

    Se infatti cerchi su GG.it le due chiavi di questo dominio (“seo guru” ) scopri che quella paginetta semideserta su FB riesce a piazzarsi meglio della segnalazione che questo sito ha in una delle più potenti directory italiane, MrLink.it.

    Naturalmente – come tutte le pagine indicizzate in GG – anche le pagine-fan di FaceBook sono soggette a oscillazioni, deindicizzazioni e … calcoli algoritmici che tengono conto di traffico e di link.

  •     zanna86   -  

    eheh….lo sono diventato ancora prima di leggere l’ultima riga..!!eheh

    ciaoo!

  •     PsYCHo   -  

    Ma allora il sogno di ricevere un bel link con pr9 aggratis è davvero realtà?

    Sai bene che sono uno scettico nei confronti di stì social, ma tutto stà trust e quella bella barrettona verde fanno gola anche ad un contadino come me! 😉

Aggiungi un commento