Seo Guru

Promuovere un blog: strumenti vecchi e nuovi

Sembra un paradosso, dato che un blog è di per sè un ottimo strumento di promozione; perchè, tanto per cominciare, è un metodo di pubblicazione molto appetibile per i motori di ricerca.

Tempi di aggiornamento frequenti e contenuti originali possono aiutare nel posizionamento di un blog molto più di qualsiasi strategia di link popularity, e se curato nel tempo un blog prende facilmente traffico diretto dai motori di ricerca e non ha bisogno – non necessariamente – di altri canali di promozione particolari.
Non di meno un buon blogger non può permettersi di evitare del tutto almeno alcuni dei principali canali di traffico web dedicati alla blogosfera.
Insisto sulla ‘promozione’ in senso lato, anche perchè ho intenzione di menzionare – volutamente – servizi e canali del tutto diversi tra di loro: dalle tradizionali e ancora utili directory web fino ai social dedicati ai bloggers e agli aggregatori di feed.
Quindi mi interessa tanto la link popularity quanto la popolarità in genere, vale a dire la capacità di diffusione del brand e di attrazione di traffico che alcuni di questi servizi possono garantire anche al blogger in erba [ blogger in 'erba' ].
Si tratta di alcune indicazioni di massima e di un paio di indirizzi quasi scontati; ma sarebbe comunque impossibile esaurire l’argomento in poche righe.
Tornerò spesso sulla ‘materia’, con l’intenzione di colmare le varie lacune.
[ blogger in 'erba' ]

Le blog directory

Iscrivere il blog in qualche directory è necessario, serve a stimolare gli spider dei vari motori di ricerca; ottenere un po’ di link è un infatti un ottimo modo per invitare i Search Engine a visitare il nostro blog, valutarlo e indicizzarlo a dovere.
Naturalmente esistono web directory di nicchia specializzate in blog, e ce ne sarebbero moltissime da nominare, soprattutto nel panorama del web in lingua inglese.
Segnalo giusto un paio di blog directory italiane, Cerca-Blog.com e BlogItalia.it.

cercablog

BlogItalia.it

Naturalmente non dimenticatevi di segnalare il blog nella directory del Guru [Segnala risorse utili e gradevoli], dove trovate anche una comoda lista di web directory gratuite che probabilmente fanno al caso del vostro blog, bisognoso di tradizionali quanto succosi link diretti.

I social media per bloggers

Esistono decine di ottimi social network, molti dei quali possono essere una discreta fonte di traffico per il vostro blog, oltre ad ofrirvi spazio, servizi, widget e aggeggi vari da aggiungere al vostro template.
Mi limito quindi a menzionare solo due tra i più arci-noti, tra le tappe fisse di moltissimi bloggers di tutto il mondo.
Il primo ospita anche una directory, e nasce con quell’intenzione.
Blog Catalog è ormai diventato un social network con tutti i crismi, infatti.

BlogCatalog.com

Una volta aperto il vostro profilo potete costruire rapidamente la vostra pagine su BlogCatalog, aggiungendo avatar, link al vostro blog, link ai vostri profili negli altri servizi di social networking.
Non dimenticatevi di segnalare anche il vostro feed RSS, che verrà quindi aggiunto al vostro profilo.

La community è cosmopolita e pronta ad accettarvi tra le sue fila, non avrete difficoltà nel costruirvi una piccola rete di contatti, che si svilupperà nel tempo, avendo cura di loggarsi almeno una volta ogni tanto.

L’altro servizio che non potevo non segnalare, parlando di popolarità e blog, è MyBlogLog, che sviluppa e mantiene il widget che è probabilmente il più diffuso in assoluto nella blogosfera mondiale, quello che riporta appunto le ‘visite recenti’ pervenute sul nostro blog (trovate un esemplare del widget proprio nella mia sidebar; quello con tutte quelle facce e quegli avatar buffi, proprio lui smile).

MyBlogLog.com

My Blog Log è un servizio attualmente gestito da Yahoo, e proprio perchè molto diffuso può costituire un ottima fonte di traffico.
Anche qui avrete modo di costruire la vostra rete di contatti, potrete promuovere i vostri siti e i vostri blog, aggiungere i vostri feed e segnalare i vostri profili sui vari network. Ogni vostra azione sarà riportata nello ‘storico’ che costituisce il contenuto centrale della vostra pagina-profilo, dando massima visibilità alle vostre segnalazioni su Delicious o su Stumble Upon, per esempio.
Il famosissimo widget è un modo per conoscere meglio i vostri visitatori; allo stesso tempo l’iscrizione a MyBlogLog può essere utile per lasciare la vostra traccia quando visitate altri bloggers, che probabilmente si servono del medesimo widget. Se coltivate il vostro profilo e vi ricordate di loggarvi al servizio avrete interessanti ritorni in termini di traffico, generato semplicemente dal vostro ‘navigare per blog altrui’.

smile

Naturalmente, come per tutti i widget in javascript, i link inseriti nella placchetta di MyBlogLog non aumentano di un soffio la vostra link popularity, ma questo non significa che non siano utili ad aumentare la vostra visibilità e il vostro traffico, specialmente nelle nicchie di mercato e agli esordi del vostro ‘dolce bloggare’.

Liquida, l’ultimo aggregatore italiano

Liquida.it

Nato solo nell’estate 2008 Liquida è l’aggregatore italiano che attualmente raccoglie il maggior consenso tra i bloggers, ha avuto una diffusione strepitosa e rapidissima.
Liquida è l’ennesimo prodotto di successo del Gruppo Banzai, importante realtà del web publishing nostrano che ha alle spalle una sfilza di risultati da urlo, quanto a progetti online.
Liquida aggrega feed dai migliori blog italiani e si propone di rappresentare “un’opportunità reale per ogni blogger di essere protagonista in una libera pluralità di espressioni, forte della reputazione e della credibilità conquistate tra il popolo del web.
Non ho ancora avuto modo di studiare nel dettaglio Liquida, ma quello che mi pare chiaro è che il nuovo aggregatore abbia un discreto successo sulle serp di Google.
Parecchio successo, e proprio per questo non potevo non inserirlo in questa rapida lista di strumenti per promuovere un blog.

Ma non è solo una questione di ‘spargere i propri feed‘; le motivazioni di Liquida – e l’importanza di ‘esserci’ – sono un pochino meno dozzinali.
Date un’occhiata ad uno dei loro ‘manifesti programmatici’ e poi provate a proporre il vostro blog per l’inclusione.

ciao!



Aggiungi un commento