Seo Guru

Google Search: tutti i video per il posizionamento del brand di Mountain View nel web 2.0

Sembra che in casa Google l’idea della comunicazione attraverso i video abbia preso particolarmente piede, e non solo per via delle apparizioni di Matt Cutts nel canale di Google Webmaster Help.

Particolarmente simpatica mi sembra questa serie di video in cui Mountain View riassume – 15 secondi per video – alcune nuove caratteristiche del Search del motore californiano.

Caratteristiche che strizzano l’occhio alle nuove esigenze degli utenti internet in un’epoca in cui le informazioni sulla rete si vanno moltiplicando a ritmi vertiginosi, quando già un ampio ‘corpus di dati’ è stato archiviato e rimescolato ben prima dell’arrivo dei social e del cosiddetto web 2.0.

Beh, diamogli una scorsa a questi video, cerchiamo di capire quali sono le novità secondo i creativi (e gli strateghi) che pianificano il ri-posizionamento di Google all’alba della Social Age.

Video veloci e molto comunicativi, veicolati dal canale ufficiale di Google sul ‘suo’ social, YouTube, che rimane uno dei più potenti del mondo, con o senza il permesso di Facebook e di Twitter.

E’ già un segnale preciso, questo, soprattutto se confrontato con le scarne e bianchissime pagine dei vari servizi ‘tradizionali’ offerti da Google sul suo dominio istituzionale.

Google è il motore per la ricerca delle notizie in tempo reale, ed è in grado di integrare le informazioni testuali con la loro collocazione spaziale, facilitato da una ricerca che integra le Maps grazie alla ciclopica opera di ‘scansione della terra’ fatta negli ultimi anni dagli sviluppatori di alcuni tra i più noti progetti del gruppo americano.

Google ha archiviato e digerito una serie di informazioni ‘di base’ ed è in grado di riproporle interpretando il tipo di ricerca effettuata dall’utente. Indicazioni di carattere molto generale, come il tasso di cambio tra valute.

Google ha imparato a interpretare le richieste e a rielaborarle… e fa pure i conti!! Non ti serve nemmeno più la calcolatrice per trovare la radice quadrata di un numero, chiedilo a GG.

🙂

Questa delle quotazioni di borsa che vengono mostrate per determinate ricerche è una feature visibile già da un po’. Lega l’idea dell’aggiornamento in real time con la precisione interpretativa dell’engine, in grado di recepire i nomi dei brand quotati e restituirne l’andamento finanziario nel giro di una frazione di secondo.

Questo tips è molto semplice, non c’è nulla di nuovo dal punto di vista tecnico. Ma il fatto che Google si proponga come motore complessivo per la ricerca delle notizie e per la distribuzione di cultura è un ‘dato di fatto’ che sicuramente il mini-clip non esclude, anzi suggerisce esplicitamente.

Questa invece è forte, non lo sapevo.

😀

Insiste e direi rende evidente più che mai l’idea della ricerca in ‘tempo reale’.
Avete il codice della vostra spedizione postale?
Bene, Google sa dirvi a che punto è il vostro pacco, ed è in grado di seguirne il percorso.

State cercando un numero? Potrebbe essere un codice di avviamento postale. Viene restituita la zona corrispondente. E vale anche per l’Italia, ovviamente.
Interpretazione ‘ragionata’ della stringa di ricerca e localizzazione.

L’integrazione tra il search testuale e le Google Maps fanno pesare il background tecnico, ma anche commerciale, delle ‘nuove’ risorse offerte da Mountain View.

Annunci immobiliari serviti direttamente da Google, con tanto di foto e contatti del venditore o del locatario finale. Saltano tutti gli intermediari?

Tanti dati pubblici integrati in un motore di ricerca in grado di interpretare le richieste del navigatore intuendo quali potrebbero essere le sue reali necessità, fornendo una serie di dati di base estrapolati direttamente dai suoi archivi.

Dall’idea di motore che mirava alla ‘semplice’ scansione e indicizzazione dei documenti su internet ora sembra che Google sia sempre più orientato alla ricerca globale dei contenuti e delle informazioni, non più servite unicamente attraverso gli elenchi dei risultati ma rielaborate ed offerte in soluzioni che cercano di anticipare addirittura l’intermediazione di ricerche più ‘complesse’.

Informazioni aggiornate in tempo reale e servizi integrativi al search, da una parte, rielaborazione e interpretazione delle intenzioni di ricerca, dall’altra: il tutto in un formato decisamente accessibile per tutti i generi di utenti, dal più scaltro geek fino al newbie totale.

Come la comunicazione scelta per questi clip, decisamente semplice ma… molto ‘cool’ ed estremamente esplicita nelle intenzioni di tratteggiare l’alto profilo tecnologico del motore di ricerca, che fra gli altri sarà certamente il più attrezzato per resistere all’ondata avanzante dei socialmedia e dello User Generated Content di utenti sempre più connessi e sempre più esigenti.



Discussione

  •     posizionamento seo motori di ricerca   -  

    google si aggiorna sempre in ogni cosa, secondo me e il miglior motore di ricerca

Aggiungi un commento